Mascherine Monouso FFP1 – Costo, utilizzo, e utilità delle

Le mascherine filtranti, indistintamente dalla loro classe, sono ideate per impedire il passaggio di particelle di dimensioni ridotte pur garantendo una corretta e normale respirazione. I vari livelli di protezione di questi dispositivi di sicurezza sono adatti per mansioni diverse, quindi prima di effettuare un acquisto è importante conoscere l’impiego nel quale verranno utilizzate; ricordiamo che esistono tre categorie FFP1, FFP2 e FFP3.

Ora che è stata fatta una piccola introduzione su questi prodotti possiamo iniziare ad approfondire le caratteristiche e l’utilizzo di ogni categoria.

Mascherine Filtranti FFP1

Come già accennato in precedenza le mascherine sono divise in più categorie in base alla capacità della dimensione delle particelle che riescono a filtrare.

In questo caso analizzeremo la categoria FFP1 ossia le ultime della lista per capacità di protezione; esse sono indicate principalmente per ambienti di lavoro che sono in assenza di polveri tossiche o fibrogeni. Hanno una capacità di filtraggio pari all’ 80% di tutte le particelle che hanno come dimensione 0,6 μm presenti nell’aria. Vengono utilizzate maggiormente nel settore edile e quello alimentare poiché rispettano le condizioni sopra citate e necessitano di essere sostituite almeno una volta al giorno e soprattutto necessitano di essere smaltite nel modo giusto. Per garantire il corretto funzionamento il prodotto deve essere conservato in luoghi non umidi, troppo caldi o troppo freddi poiché queste caratteristiche potrebbero compromettere la corretta efficacia di esse.

Funzionamento delle mascherine filtranti

Questi prodotti hanno il compito di proteggere chi le indossa da polveri e fumi che, se inalati, potrebbero causare seri danni al nostro corpo; non avendo però alcuna funzione contro vapori e gas.

Le mascherine sono divise in tre categorie FFP1, FFP2 e FFP3 il cui acronimo significa “Filtering Face Piece” e sono utilizzate in tutti quegli ambienti lavorativi dove viene superato il limite di esposizione occupazionale; superata questa soglia il loro utilizzo diventa obbligatorio.

Le varie differenze delle categorie delle mascherine indicano il potere filtrante di esse e in base al proprio contesto è necessario scegliere quella corretta.

Migliori Mascherine Monouso FFP1

Recensioni:

Goldyqin Maschera FFP1

Esaurito

Questa mascherina è realizzata con materiale ecologico, permettendo così una maggiore protezione per l’ambiente. Inoltre resiste all’umidità ed ha una forma che permette a chiunque la indossi di stare comodo; è dotata di una fascia elastica antiusura e antiscivolo che è di ottima fattura ed è molto resistente.

In definitiva un buon prodotto che rispetta l’ambiente senza trascurare la comodità d’utilizzo e l’ottima azione filtrante che effettua

Emily-Maschere

Esaurito

Questa mascherina è ottima per varie ragioni: la prima è sicuramente la semplicità con la quale la si può indossare poiché è dotata di una clip nasale che ne impedisce il movimento una volta applicata sulla bocca ma ha le giuste dimensioni per permettere un utilizzo in contemporanea di occhiali. Il prodotto è inoltre molto morbido al tatto ma ciò non significa che non sia efficace e duraturo e si adatta perfettamente a tutte le forme di viso; è anche molto versatile e permette l’utilizzo in vari campi come quello delle mense, nelle scuole, nei luoghi pubblici e in altri molti luoghi.

Ultimo aggiornamento su 2020-11-23 / Link di affiliazione / Immagini dall'API di pubblicità dei prodotti Amazon